Avvento
2022

IMMERSI NEL MONDO...

Avvento 2022: immersi nel mondo...

Immersi nel mondo...

Quest'anno il titolo dell'Avvento 2022 che abbiamo scelto è "Immersi nel mondo..."! 

Ogni giorno possiamo immergerci nel mondo per cambiarlo!

Costruisci la tua lanterna!

Iscriviti qui sotto al link di Google Moduli

Calendario d'Avvento

Scarica il calendario d'Avvento 2022

 
Scarica e stampa il calendario d'avvento in formato PDF (lo trovi anche in chiesa!)
Ogni settimana ci saranno proposte da seguire a casa: un momento di preghiera e delle fantastiche attività
vivi la messa domenicale (o il catechismo) per ricevere la figurina d'attaccare
Avvento 2022.pdf

Avvento 2022

I DOMENICA d'Avvento - 13 novembre 2022

Immersi nel mondo... 

per vincere la sfiducia!

Inizio la mia preghiera in famiglia con un segno di croce 
Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo 
Amen 

Leggo poi il vangelo, la riflessione e l'attività proposta

Dal Vangelo secondo Matteo

Mentre Gesù, uscito dal tempio, se ne andava, gli si avvicinarono i suoi discepoli per fargli osservare le costruzioni del tempio. Egli disse loro: «Non vedete tutte queste cose? In verità io vi dico: non sarà lasciata qui pietra su pietra che non sarà distrutta». Al monte degli Ulivi poi, sedutosi, i discepoli gli si avvicinarono e, in disparte, gli dissero: «Di' a noi quando accadranno queste cose e quale sarà il segno della tua venuta e della fine del mondo». Gesù rispose loro: «Badate che nessuno vi inganni! Molti infatti verranno nel mio nome, dicendo: "Io sono il Cristo", e trarranno molti in inganno. E sentirete di guerre e di rumori di guerre. Guardate di non allarmarvi, perché deve avvenire, ma non è ancora la fine».

Faccio un passo in questa settimana!

Per riflettere

Sembra che Gesù predichi solo sventure! Aiuto, si salvi chi può! E invece non è ancora la fine. I discepoli capiranno col tempo e l'evolversi dei fatti che li sta preparando ad affrontare la vita e il male senza arrendersi. Sta dicendo loro che non bisogna attaccarsi troppo alle cose, non bisogna correre dietro al potere, all'apparenza, all'egoismo perché rendono deboli e infelici. La vera strada da percorrere è quella dell'amore che rende capaci di affrontare ogni cosa e di sperare sempre.


Attività

Ogni cosa bella che facciamo con amore dura per sempre, ci rende felici e ci apre all'eternità. Con l'amore si vince tutto, perché l'amore non avrà mai fine, ricordalo sempre. Quando in famiglia ci sono delle difficoltà o qualche incomprensione, puoi vincere solo cercando il bene. Servono pazienza, gentilezza, coraggio, determinazione.

Come posso fare per vincere la sfiducia?

Trovo una proposta concreta e la scrivo sul calendario d’Avvento! (nello spazio indicato dalla freccia) Mi alleno in questa sfida!

(Esempio: Incoraggiare chi è sfiduciato, fare un sorriso in più, dire una parola buona…)

Attività plus

Quale luogo della mia città mi richiama alla fiducia? Come posso viverlo? Il mio oratorio e la mia Chiesa li vedo come luoghi di fiducia? Perché?

II DOMENICA d'Avvento - 20 novembre 2022

Immersi nel mondo 

Per ascoltare gli altri (e Gesù)

Inizio la mia preghiera in famiglia con un segno di croce
Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo
Amen

Leggo poi il vangelo, la riflessione e faccio l'attività proposta

Dal Vangelo secondo Luca

Nell'anno quindicesimo dell'impero di Tiberio Cesare, mentre Ponzio Pilato era governatore della Giudea, Erode tetrarca della Galilea, [...] la parola di Dio venne su Giovanni, figlio di Zaccaria, nel deserto. Egli percorse tutta la regione del Giordano, predicando un battesimo di conversione per il perdono dei peccati. Alle folle che andavano a farsi battezzare da lui, Giovanni diceva: «Razza di vipere, chi vi ha fatto credere di poter sfuggire all'ira imminente? Fate dunque frutti degni della conversione ... ».

Poiché il popolo era in attesa e tutti, riguardo a Giovanni, si domandavano in cuor loro se non fosse lui il Cristo, Giovanni rispose a tutti dicendo: «lo vi battezzo con acqua; ma viene colui che è più forte di me, a cui non sono degno di slegare i lacci dei sandali. Egli vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco»


Faccio un passo in questa settimana!

Per riflettere

“La parola di Dio venne su Giovanni” e Giovanni l'ha accolta nel suo cuore, trasformando la sua vita in un dono per gli altri. È questo il segreto per vincere la confusione, lo sconforto, la paura che a volte entrano nella nostra esistenza e ci portano fuori forma, rendendoci incapaci di svolgere al meglio il nostro ruolo. La Parola di Dio, se sappiamo farla entrare nel cuore, ci converte: ci riporta a seguire la giusta direzione con coraggio e slancio.

Attività

L'ascolto della Parola esige il silenzio. Proviamo dopo cena a spegnare tutto: tv, cellulari... solo per cinque minuti.

Cerchiamo di capire quali sentimenti abitano il nostro cuore e confrontiamoci con gli altri membri della famiglia.

Se sappiamo come si sente chi ci è vicino, possiamo capirlo meglio!

Mi impegno ad ascoltare gli altri e Gesù nella mia vita

Attività plus

Ascolto chi è in difficoltà: imparo a fare delle rinunce per crescere e per dare sostegno a chi ha più bisogno di noi! Quest'anno come comunità abbiamo deciso di sostenere l'iniziativa della Caritas Ambrosiana  "NIGER Acqua per i profughi", dove c'è il nostro don Giuseppe Noli!

Realizzo un salvadanaio d'Avvento

Realizzo un piccoli salvadanaio dove raccolgo i soldini delle mie rinunce che porterò per l'iniziativa "NIGER Acqua per i profughi" della Caritas diocesana

Voglio sostenere le attività del mio oratorio?

Progetto
"Comunità in gioco"

Vuoi vedere realizzati ii progetti del tuo oratorio? Dona ora per realizzare i progetti per bambini, adolescenti e ragazzi!

E tu che oratorio desideri?

I nostri oratori si stanno mettendo in discussione sul loro futuro e sulla loro presenza all’interno della comunità cittadina. Gli oratori devono essere inseriti all’interno del contesto sociale, devono rispondere ad esigenze di aiuto e a richieste di associazioni, cooperative, famiglie e giovani che chiedono qualcosa alla propria comunità. Gli oratori non vogliono fermarsi di fronte a questa sfida, ma vogliono viverla. L’occasione dell’avvento vuole essere un tempo in cui ci si pongono domande in cui si costruisce un futuro nuovo insieme guardando al passato, guardando ai bisogni e ascoltando la comunità.

III DOMENICA d'Avvento - 27 novembre 2022

Immersi nel mondo 

per diventare coraggiosi!

Dal Vangelo secondo Matteo

Giovanni, che era in carcere, avendo sentito parlare delle opere del Cristo, per mezzo dei suoi discepoli mandò a dirgli: «Sei tu colui che deve venire o dobbiamo aspettare un altro?». Gesù rispose loro: «Andate e riferite a Giovanni ciò che udite e vedete: i ciechi riacquistano la vista, gli zoppi camminano, i lebbrosi sono purificati, i sordi odono, i morti risuscitano, ai poveri è annunciato il Vangelo. E beato è colui che non trova in me motivo di scandalo!».

Facciamo un passo

Per riflettere

I ciechi riacquistano la vista, i sordi odono, i morti risuscitano... direi che è abbastanza per capire che è proprio Gesù il Messia colui che gli ebrei stavano aspettando. Chi lo incontra è tratto in salvo dalle tenebre, dal silenzio, dalla morte. Valeva allora e vale ancora oggi. Chi entra in relazione con Gesù diventa una persona nuova, vera, affidabile, impara ad amare e a donare tutto sé stesso agli altri.

Attività

Prendiamo esempio da Gesù solo se impariamo a donare: la vita è un dono, la famiglia è un dono, gli amici sono un dono. Ringraziamo per tutti i doni che riceviamo da chi abbiamo accanto ogni giorno. L'affetto, le cure, la vicinanza, l'ascolto, la disponibilità, il perdono, la fiducia... e ricambiamo!

Dobbiamo avere il coraggio per diventare nuovi e affidabili, per cambiare!

Provo a esprimere coraggio nella mia vita!

Disegno sul Calendario d’Avvento un episodio di coraggio che ho mostrato in questo tempo!



Attività plus

Nella mia città chi è coraggioso? Perché? Come posso aiutarlo?

IV DOMENICA d'Avvento - 4 dicembre 2022

Immersi nel mondo

Per riconoscere la presenza di Dio

Dal Vangelo secondo Matteo

Quando furono vicini a Gerusalemme e giunsero presso Bètfage, verso il monte degli Ulivi, Gesù mandò due discepoli, dicendo loro: «Andate nel villaggio di fronte a voi e subito troverete un'asina, legata, e con essa un puledro. Slegateli e conduceteli da me. E se qualcuno vi dirà qualcosa, rispondete: "Il Signore ne ha bisogno, ma li rimanderà indietro subito"». I discepoli andarono e fecero quello che aveva ordinato loro Gesù: condussero l'asina e il puledro, misero su di essi i mantelli ed egli vi si pose a sedere. La folla, numerosissima, stese i propri mantelli sulla strada, mentre altri tagliavano rami dagli alberi e li stendevano sulla strada. La folla che lo precedeva e quella che lo seGuiva, gridava: «Osanna al figlio di Davide! Benedetto colui che viene nel nome del Signore! Osanna nel più alto dei cieli!».

Faccio un passo

Per riflettere

La scelta di Gesù è particolare: non dice di prendere il più elegante nella città ma vuole un puledro ed un'asina, animali umili abituati a fare fatica. Perché questo è il suo stile: sacrificio. Non cerca la gloria, il successo, agisce invece facendo ciò che il Padre gli ha chiesto: è venuto per servire, non per essere servito.

Attività

Servi per amore. Lo stile di Gesù è questo: farsi piccolo, umile. Scendere dal piedistallo, non essere sempre al centro dell'attenzione, non pretendere tutto per sé. Guardati intorno: la mamma è stanca, ha bisogno di aiuto, il papà è preoccupato, ha bisogno di un sorriso o di una parola gentile.

I tuoi fratelli, sorelle, i nonni.. che cosa puoi fare per loro?

Questa settimana allenati a vivere come ospite della Terra in armonia con la natura. Cerca di essere più responsabile nei consumi di acqua e luce. Fermati a contemplare la natura per riconoscere in essa la presenza di Dio.

Attività plus

Posso disegnare/rappresentare una stella che indica la presenza di Dio: tengo questa piccola stella vicino al presepe e al calendario d’Avvento; la porterò durante la novena in Chiesa

Attività plus+

Dove riconosco la presenza di Dio nella mia città/comunità?

Attività plus++

Realizzo un fantastico lavoretto di Natale: una lanterna da portare alla messa della vigilia di Natale 

Domenica 4 e 11 Dicembre all'Oratorio di Abbiate dalle ore 15.00 
Domenica 11 e 18 Dicembre all'Oratorio di Ceppine dalle ore 15.00

V DOMENICA d'Avvento - 11 dicembre 2022

Dal Vangelo secondo...

....

Aiuta il tuo oratorio

Aiuta il tuo oratorio

Gruppo Medie

Gruppo Medie